Blog,  Organizzazione tempo

Programmare che brutta parola!

Forse per tutto Settembre hai sentito continuamente questa parola:

PROGRAMMARE.

Programmiamo i corsi, programmiamo l’alimentazione, programma i post, programmi lo studio e a momenti programmi anche quando respirare.

A parte gli scherzi, questa parola molto in voga ultimamente potrebbe scatenare in noi sentimenti di ansia, dubbio e austerità.
Nelle mie lezioni premetto sempre che programmare non è una brutta parola e neanche un mito che non raggiungeremo mai.

Bisogna solo cambiare prospettiva e guardare la programmazione in tutta altra ottica. 
Programmare è un MEZZO che ci aiuta a rimanere ancorati ai nostri obiettivi e lavorare sui nostri sogni.

Programmare la nostra settimana o il mese a seconda degli obiettivi che ci siamo dati è un ottimo strumento per tanti motivi, te ne elenco alcuni:

Organizzazione. la nostra vita è fatta da mille attività dalle faccende di casa alle lezioni con i maestri. In una giornata compiamo tantissime azioni senza accorgersene. Quindi impariamo a DECIDERE PRIMA come spalmare le attività.
Personalmente, faccio una to do list del mese di tutte le attività che devo compiere, dal lavoro alla scuola, il concerto, pagare la macchina e cosi via.
Successivamente spalmo le attività per tutto il mese (raggruppando le attività affine), partendo da quella più urgente fino ad arrivare a quella meno.
Ma attenzione, settimanalmente ricontrollo e sistemo le attività, ovvero; sposto, tolgo e aggiungo a seconda degli impegni già presi e fissati.
Focalizzazione. Tenere sott’occhio le attività e il tempo libero aiuta a rimanere focalizzati sui propri obiettivi, monitorare il percorso e aggiustarlo in corso d’opera.
Abitudine. le tue azioni scritte ed organizzate prima, diventeranno in futuro una sana abitudine per sentirsi meno frustrate e in ansia.
Monitoraggio dei tuoi progressi. Avendo scritto tutto, puoi monitorare quello che ha funzionato e quello no e modificare in corso d’opera.

Avere un programma ti aiuta a rimanere concentrato sulle attività da fare e ti aiuta a costruire un percorso che FUNZIONA PER TE!
Stai mettendo le basi per riuscire a vivere la vita che vuoi, con i tuoi tempi e bisogni, in tutto completo relax e senza troppe ansie.

Gli strumenti che potresti utilizzare sono tantissimi in commercio, ti dico quelli che uso io nella mia quotidianità, ma sta solo a te scoprire qual’è il mezzo che fa per te. 

Bullet journal (vi lascio questo link per sapere cos’è e dove ho trovato consigli utili). Uso questa pratica per segnarmi i miei momenti di studio e l’andamento dei miei allievi flautisti o piccolini (obiettivi, studio,memorandum da mandare ecc). Ma lo uso anche tantissimo per creare un Business Plan o un Money Plan per monitorare entrate e uscite e i miei obiettivi finanziari (si voglio vivere di questo lavoro che amo alla follia).

Agenda da tavolo. Mi segno le cose da fare per il mio lavoro: scrivere il PEI, la newsletter, ricordarsi di rispondere email. Cosi da non riempire l’agenda!

Agenda (personalmente mi sto trovando super bene con quella di Virgola, funzionale, pratica e soprattutto bellissima!). Qui mi occupo solo delle cose da fare, sempre attività raggruppate in blocchi comuni: le lezioni, la dietista, la palestra e il consiglio di classe ecc. L’agenda serve a ricordarti cosa devi fare e vedere come sistemare se ci sono IMPREVISTI!

Fai attenzione a lasciarti del tempo per gli imprevisti!

Calendario mensile. Qui faccio il generale e per obiettivi, segno quante volte sto andando in palestra o i lanci da fare. E un memorandum che mi aiuta ad avere una visione d’insieme per comprendere se sono riuscita a raggiungere gli obiettivi preposti a inizio mese.

Di materiali e di strategie ne esistono tantissime, ma l’importante è che FUNZIONI PER TE!

Lascia un commento se vuoi approfondire il tema o pensi che ci siano strategie o materiali utili da condividere!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *